Campeggio/Camper

Si può campeggiare liberamente?
I campeggi presenti in Altopiano sono:
Camping Ekar Asiago nei pressi di Bertigo lungo la strada Gallio-Turcio;
Camping Riviera a Roana.
Per i camper è predisposta un’area di sosta ad Asiago nei pressi del Consorzio Caseifici e parcheggi poco prima del Parco Millepini.

Per opportuna conoscenza riporto l’articolo 52 del regolamento di polizia urbana del Comune di Asiago approvato nel 2009:
Art. 52 : Divieto di campeggio libero
1) Al di fuori dalle aree appositamente attrezzate, salvo esplicita autorizzazione della Giunta Comunale, su tutto il territorio comunale, compresa la sede stradale, le piazze, i parcheggi, i parchi gioco ed altre aree di uso pubblico, ed anche le aree private, è vietato l’esercizio di qualsiasi tipo di campeggio e/o di attendamento ivi compresi di nomadi e con qualsiasi mezzo.
2) In occasione del tradizionale pellegrinaggio sul Monte Ortigara, viene consentito, limitatamente alla settimana dell’evento e con autorizzazione da parte dei proprietari, il campeggio con Camper e tende sul sito del comprensorio Lozze – Ortigara.
3) Ai possessori di veicoli dotati di serbatoi per il recupero delle acque chiare e luride dai medesimi prodotti, in transito o durante la sosta nel territorio del Comune, è inoltre vietato di effettuare lo scarico di dette acque fuori delle aree appositamente attrezzate.
4) Con apposito provvedimento possono essere attivate aree temporanee necessarie per motivate esigenze pubbliche e/o in situazioni di emergenza.
5) Chiunque non ottemperi a quanto sopraindicato soggiace alla sanzione amministrativa e a questa consegue, di diritto, l’allontanamento immediato dal territorio comunale delle persone, degli attendamenti e dei veicoli comunque trasportati ed utilizzati ad abitazione ed ogni altro mezzo in loro possesso e/o la rimozione dei veicoli secondo le modalità dell’art. 159 del Codice della Strada avvalendosi delle Ditte private che hanno in concessione il servizio le quali provvederanno a tenere il veicolo in custodia. Le spese di intervento, di rimozione e custodia sono a carico dell’avente diritto.