841 Cima Caldiera

denominazione: Cima Caldiera
itinerario : Piazzale Lozze 1771 m (Passo Stretto) – Cima della Caldiera 2124 m – Pozzo della Scala – Baito Ortigara – Chiesetta del Lozze 1890 m – Piazzale Lozze
dislivello : 353 m
tempo di percorrenza : h 2:25
difficoltà : E
periodo consigliato: da giugno a ottobre
punti di appoggio: Rifugio G. Cecchin, Baito Ortigara
punto di partenza: da Gallio si prende la strada che porta a Campomulo; si prosegue oltrepassando Malga Mandriele fino ad arrivare a Piazzale Lozze dove si lasciano le auto (25 km da Asiago, tratti di strada bianca)
aspetti naturalistici e storici: il percorso è complementare a quello dell’Ortigara (840) e permette di raggiungere Cima Caldiera che costituiva la base di appoggio per l’assalto dell’Ortigara da parte delle truppe italiane. Trincee, posti di osservazione sono ora visitabili. Prima della cima si può esplorare l’osservatorio Torino (consigliata la pila). Dalla sommità possiamo ammirare le Dolomiti, i Lagorai e la parte settentrionale dell’Altopiano

Verso la cima

Verso la cima

Gallerie e ricoveri

Gallerie e ricoveri

Verso la Valsugana dalla galleria

Verso la Valsugana dalla galleria

Osservatorio Torino

Osservatorio Torino

Verso Campanaro e Ortigara

Verso Campanaro e Ortigara


 

Per i punti di appoggio del sentiero 841 si veda quelli indicati per il sentiero 840 Monte Ortigara